Preagonistica

L’area preagonistica a Rogoredo è gestita e coordinata da Pietro Sampiero dalla stagione 2023/2024. E’ stato predisposto un programma in coordinamento con lo staff tecnico e dirigenziale del quale si riporta una sintesi.

RUOLO DELL’ALLENATORE (VENGONO PRIMA I BAMBINI DELL’ALLENATORE)  

L’allenatore deve seguire un programma corretto per la categoria che allena, in linea con il progetto Milan Academy 

OBIETTIVI

Il divertimento è fondamentale; senza questo aspetto i bambini non crescono e non imparano come dovrebbero.

Piccoli amici

Attività ludico motoria ed esercitazioni attinenti alla loro età

Obiettivi generali: conoscenza di se e degli schemi motori di base con la formazione e sviluppo delle capacità coordinative (alcuni esempi sono giochi di sensibilizzazione con la palla e attività in spazi ridotti, gare di tiri con i palloni e bersagli , percorsi tecnico motori,giochi e attività a squadre in piccoli spazi come 1vs1 2vs2 o

3vs3 

In primo piano l’aspetto ludico

Primi calci

Allenamenti programmati permettendo l’affinamento di schemi motori conosciuti nella fase piccoli amici con obiettivi motori e cognitivi da raggiungere attraverso allenamenti ludici e ricreativi

Obiettivi generali: stimolare il bambino ad osservare situazione di gioco e prendere una decisione efficace, sviluppare schemi motori di base continuare con la formazione e sviluppo delle capacità coordinative

Obiettivi specifici: controllo e guida del pallone, sapersi muovere negli spazi con la palla vicino ai piedi anche con avversario, saper colpire il pallone con diverse parti del piede e indirizzarla correttamente, ricevere palla

Pulcini

padronanza corporea e collaborazione(capacità motoria), acquisire piu sicurezza nei movimenti migliorando la collaborazione con i compagni

Esordienti

ultima categoria dell’attività di base prima dell’agonistica, l’attività ha carattere ludico e di approfondimento tecnico e formativo, in questa categoria importante lo sviluppo della personalità, all’attività propedeutica degli anni precedenti, si sovrappone la fase di specializzazione sportiva, i ragazzi hanno raggiunto una certa maturità mentale ed iniziano a capire che il calcio è un gioco di squadra. iniziano ad essere predisposti ad imparare esercitazioni tecniche.

I momenti ludici saranno sempre la parte essenziale della seduta di allenamento in quanto il gioco sarà sentito come esigenza primaria.

In questa categoria si inizia ad avvicinare i ragazzi all’attività agonistica senza mai dimenticare le relazioni di gruppo

Obiettivi: miglioramento abilità motoria  attraverso lavori specifici e consolidamento delle capacità coordinative, in questa categoria vengono  osservati i gesti tecnici specifici e i primi rudimenti e le prime idee di tattica individuale di reparto e di squadra