post

2a Cat. Rogoredo – Metanopoli : 7 – 0

Rogoredo-Metanopoli  7-0 (Riccardi, autogol, Bogatu, Galletta M, Preda 2, Reina)

Fabiano, Galletta Riccardi Monti(Delle Piane), Gelmetti(Ficara) Preda Ciaramitaro(Toto), Bogatu(Reina) Lanzotti Galletta(Migliavacca). A disp : Robelli Colarusso. All: Ribelli

Il calcio è uno sport strano, ci sono partite equilibrate, partite spettacolari e partite che potrebbero esistere solo nella mente di un incallito fumatore d’oppio, mettetevi comodi,  siete davanti ad una di queste. Passano solo due minuti e su azione da calcio piazzato ci pensa Riccardi di destro (??) a sbloccare la partita. Neanche il tempo di rimettere la palla a centrocampo e su un altro calcio piazzato la Rogoredo trova il raddoppio : palla dentro di Ciaramitaro e imperioso stacco del difensore della Metanopoli che decide di sbagliare porta: 2-0. L’unica occasione per la Metanopoli è un tiro dalla media distanza su cui Fabiano si esibisce in una parata per i fotografi, la foto come nei migliori parchi divertimenti verrà ritirata dal portiere a fine partita.  La Rogoredo non si ferma e va vicino al terzo gol con Monti ma sul diagonale mancino c’è il miracolo del portiere ospite. Il terzo gol arriva verso la mezzora e porta la firma di Bogatu che,  su assist di Galletta, trova da centro area la via del gol. Poco prima dell’intervallo la Rogoredo cala il poker : verticalizzazione di Bogatu e pallonetto di Galletta che non lascia scampo al portiere in uscita. Il primo tempo si chiude sul 4-0 ma la ripresa regala 45 minuti di surrealismo a questo campionato.  Nonostante la pratica fosse già ampiamente archiviata la Rogoredo non si ferma. La manita la serve Preda con un incerto colpo di testa su cui inciampano portiere,  difensore e probabilmente anche guardalinee della squadra ospite consentendo alla palla di entrare in porta. Ci pensa poi ancora il bomber che non ti aspetti al minuto 70 a trovare il sesto gol. Punizione di Galletta e Preda svetta più in alto di tutti dimostrando che quando non bisogna toccar la palla coi piedi diventa un giocatore decisivo. La doppietta regala al nostro protagonista l’ingresso nella top 11 di giornata stilata da un giornale facendo cosi capire a molti presenti, padre dell’interessato compreso, che non sempre la libertà di stampa ha lati positivi.
Basta cosi direte, fermiamoci qui. Ed invece no, c’è ancora tempo per un’ultima emozione che rende ancora più irreale il clima di questa strana domenica di Gennaio.  Ricamo di Capitan Ficara ( ah no, non l’han data a lui la fascia) che serve l’accorrente Reina che solo contro il portiere appoggia in porta la palla del 7-0.
That’s all folks, è tutto gente come veniva scritto nei titoli di coda dei Looney Tunes, e questa volta per fortuna è vermanete così.
Next stop TLC, see you soon !! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *